OPERAI – Art. 26 – TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO IN CASO DI MORTE

In caso di morte dell’operaio il trattamento di fine rapporto e l’indennità di mancato preavviso debbono essere corrisposti al coniuge, ai figli e, se viventi a carico del lavoratore, ai parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado a norma di legge.

In mancanza delle persone indicate al primo comma, le indennità predette sono attribuite secondo le norme della successione legittima.