Art. 4 – NOMENCLATURA

Agli effetti della interpretazione e della applicazione del presente contratto la dizione «lavoratore» si intende indicativa dei gruppi degli impiegati e degli operai. Per le clausole che riguardano una sola categoria di lavoratori vengono usate le dizioni separate di «impiegato» e «operaio».Le dizioni «stipendio», «salario», «retribuzione» devono essere intese come segue:

– stipendio e salario: è il corrispettivo spettante all’impiegato o all’operaio per la sua prestazione di lavoro in base alle tabelle stipendiali o salariali diurne e per la indennità di contingenza;

– retribuzione: è quanto complessivamente percepito dall’impiegato o dall’operaio per la sua prestazione lavorativa nell’orario normale.