ALLEGATO N – ACCORDO 4 GIUGNO 1986. – RIPRISTINO LIMITATAMENTE AL COMUNE DI ROMA DELLA FESTIVITÀ DEL 29 GIUGNO(SS. PIETRO E PAOLO)

Il giorno 4 giugno 1986 presso la sede della Fieg si sono incontrate la Federazione Italiana Editori Giornali, l’Associazione Stampatori Italiana Giornali e le Organizzazioni Nazionali dei Lavoratori Poligrafici per l’esame degli effetti prodotti sulla disciplina contrattuale poligrafica e sull’accordo 31 maggio 1963 dalle disposizioni di cui al DPR 28 dicembre 1985 n. 792 ed alla Legge 22 maggio 1986, n. 200.

Le parti preso atto che:

 il DPR n. 792/1985 ha ripristinato la festività del 6 gennaio (Epifania del Signore) e, limitatamente al Comune di Roma, quella del 29 giugno (SS. Pietro e Paolo);

la legge n. 200/1986 ha ripristinato, limitatamente all’anno 1986, la festività del 2 giugno

hanno convenuto quanto segue:

1) Festività del 6 gennaio (Epifania del Signore)

omissis

2) Festività del 2 giugno, limitatamente al 1986

omissis

3) Festività del 29 giugno (SS. Pietro e Paolo), limitatamente al Comune di Roma

In relazione al ripristino per il Comune di Roma della festività religiosa del 29 giugno e considerato che con accordo 31 maggio 1963 la suddetta festività venne spostata al 24 giugno (S. Giovanni Battista), al fine di impedire trattamenti sperequati a seguito dell’emanazione del DPR n. 792 del 1985 fra i poligrafici occupati nel Comune di Roma e quelli occupati nel restante territorio nazionale, il trattamento per le giornate del 24 e 29 giugno viene fissato, a decorrere dall’anno 1986, nelle seguenti misure:

Regime retributivo speciale per attività lavorativa prestata il 24 giugno (S. Giovanni Battista)

Ai dipendenti poligrafici occupati nel Comune di Roma che prestino attività lavorativa nella suddetta giornata, verrà corrisposta oltre alla normale retribuzione giornaliera quella per le ore di lavoro effettivamente prestate senza alcuna ulteriore maggiorazione trovando infatti applicazione la normativa disposta dal contratto per le ex festività di cui alla lettera b) dell’ultimo comma dell’art. 7 delle norme operai ed impiegati della vigente disciplina collettiva. È abolito con decorrenza 1986 l’accordo 31 maggio 1963.

Festività del 29 giugno (SS. Pietro e Paolo)

Limitatamente al Comune di Roma, è ripristinato il carattere di festività infrasettimanale della suddetta giornata con relativa applicazione degli effetti economici e normativi previsti dalla disciplina contrattuale poligrafica del 23 marzo 1985 per le festività infrasettimanali. Il giorno 29 giugno cessa di essere considerato ex festività agli effetti economici e normativi del contratto, limitatamente al Comune di Roma.