Il Washington Post apre nuove sedi a Roma e Hong Kong

Il Washington Post allarga la sua copertura internazionale con due nuove sedi, a Hong Kong e a Roma con la nomina di un secondo corrispondente da Città del Messico. Con l’aggiunta delle 3 nuove posizioni, sale ora a 27 il numero di corrispondenti, presenti in 19 sedi straniere.“Con la crescita del numero dei lettori all’estero, vediamo la possibilità di raggiungere un’audience più ampia, interessata ad analisi internazionali e approfondite” ha spiegato Martin Baron, executive Director del giornale. “Questa espansione, ha aggiunto, ci permetterà di lavorare in modo ancora più ambizioso, distintivo e di fare racconti più completi da tutto il mondo”.

Per approfondire